Sedie e suppellettili contro gli operatori, morsi ai Cc: arrestato “profugo”

 

BOLZANO, 12 AGO – Un ventiduenne del Mali è stato arrestato dai carabinieri per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento ed interruzione di un pubblico servizio. Il giovane aveva dato in escandescenze presso il Centro accoglienza profughi di Via Renon, a Bolzano, iniziando a scagliare sedie e suppellettili contro gli impiegati presenti che hanno dato l’allarme al 112.

Arrivati sul posto, i carabinieri hanno cercato di calmare il giovane che, però, si è avventato anche contro i militari con calci, pugni e morsi, finché non è stato bloccato immobilizzato. Quattro carabinieri intervenuti hanno riportato lievi contusioni ed abrasioni guaribili dai 3 ai 10 giorni.  ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -