Uomo strangolato in casa, fermato 20enne straniero

 

omicidio-silvestriVARESE, 10 AGO – È un ventenne straniero l’uomo fermato la scorsa notte dai carabinieri di Varese perché sospettato di essere l’autore dell’omicidio di Claudio Silvestri, il quarantenne trovato strangolato in casa sua, venerdì mattina a Jerago con Orago (Varese). Oltre a segni di strangolamento sul collo, Silvestri presentava una profonda ferita occipitale, presumibilmente causata da un corpo contundente. Porta e finestre non sono state forzate, segno che l’uomo potrebbe avere aperto la porta di casa all’assassino.

Secondo le prime ricostruzioni della Procura di Busto Arsizio (Varese), il delitto potrebbe essere maturato nell’ambito di incontri a sfondo sessuale. L’uomo infatti pare frequentasse abitualmente una zona vicina, nota per gli incontri occasionali tra uomini, soprattutto stranieri, e in una occasione sarebbe anche stato rapinato. (ANSA)

Secondo il Corriere di Milano, Silvestri, conosciuto in paese con il soprannome di Ozzo, era noto anche perché era sopravvissuto a un terribile incidente automobilistico in cui erano morti due amici, rimasti schiacciati dopo uno scontro nell’autovettura in cui viaggiavano insieme. Da allora era rimasto disabile e ogni giorno faceva esercizio fisico in palestra per riacquistare una certa mobilità.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -