San Pietroburgo: l’incontro di Putin con Erdogan

 

putin-erdogan

Il SU-24 ABBATTUTO: Dopo l’abbattimento del su-24 Putin aspettava le scuse che una volta arrivate si sarebbe passati a ristabilire i rapporti. Questione di orgoglio che non è MAI stato sacrificato per nessun interesse geopolitico! L’intero pacchetto russo delle sanzioni ai turchi era in vigore finché Erdogan non solo non gli ha mandato le scuse scomunicando poi i responsabili, ma finché non è venuto a SpB a baciare i piedi allo Zar! Si chiama tecnica del bastone e della carota. Quello che ha i due strumenti in mano è russo. Indovinate chi dei due!

L’IMPORTANZA DELLA TURCHIA: La Turchia è un nemico storico della Russia, ma occupa una posizione strategica per Mosca. Nel 2016 in particolare, l’importanza è di carattere energetico (1). Questo perché la Russia ha bisogno di esportare il gas – sia per arricchirsi che per evitare che siano i concorrenti a cementare per secoli i tubi energetici (2) creando infrastrutture energetiche nemiche! Turchia è essenziale nella crisi siriana/ISIS, che per la Russia ha una grande importanza per diverse ragioni (3).

PANICO SUI DIRITTI UMANI: Sono le solite cagate occidentali per attaccarsi alle palle degli altri. Cagate sì, perché gli stessi non denunciano gli alleati sauditi per le peggio cose solo perché alleati. I grandi strateghi come Putin pensano agli interessi strategici del proprio stato e ai propri cittadini. Lo fanno mandando a Erdogan i comunicati del ministero degli esteri e imbruttendolo a non causare danni ai cittadini russi. Mentre i politici occidentali, servi ed impotenti, soffocano di rabbiose dichiarazioni inutili ed inefficienti politicamente, che non risolvono niente. Ma niente! Fiato sprecato. Il leader della Russia non ha tempo da sprecare a vuoto invece.

GOLPE: Putin, sapendo che si trattava del golpe filo-USA è subito intervenuto per sostenere il governo legittimo turco. Operazione diplomatica da 110 lode – pulitissima e da superstratega. Facendo ciò, con UNA CHIAMATA è stato capace di travolgere gli equilibri nella regione, tirando un membro della NATO dalla sua parte. E lo ha fatto quando Erdogan gli aveva già chiesto scusa. Passaggio fondamentale!

SAN PIETRIBURGO: le decisioni sono strategiche per entrambi.
✔ ‪#‎TurkishStream‬
✔ Centrale nucleare
✔ Cooperazione sulla Siria
✔ Cancellerie occidentali mandate in tilt

Se non avete capito neanche adesso, siete irrecuperabili!

Irina Osipova

 



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -