Terrorismo, rischio emulazione. “Il marocchino resti in carcere”

 

carcere-islamIl marocchino  è finito in cella il 25 marzo dopo essere salito su un autobus, tenendo sotto braccio il Corano e brandendo un coltello lungo 21 centimetri. Prima ha minacciato di tagliare la gola a una donna che stava leggendo la Bibbia, poi ha minacciato il conducente del mezzo, quindi è sceso dal bus e ha rapinato un lavavetri. Non solo. Nei giorni precedenti aveva minacciato altre persone al grido di «Allah akbar», «sono stato mandato da Allah», «io sono il discendente del Profeta».

Dopo i colloqui in carcere, lo psichiatra Ariatti stabilito che il 39enne è affetto da un «disturbo psicotico in fase di scompenso» e che il quadro clinico si può inquadrare come «psicosi deliranti e allucinatorie croniche (…) con tematiche di influenzamento».

In sostanza, l’uomo «ha la sensazione di essere guidato nei pensieri e negli atti da anonime forze estranee». E qui sta il punto. Proprio perché facilmente influenzabile dall’esterno, un soggetto simile può diventare molto pericoloso ammantando i suoi gesti con la ‘guerra santa’ di cui parlano continuamente giornali e tv. Per lo psichiatra è meglio che resti in carcere e non vada nelle Rems, le strutture ‘soft’ che hanno sostituito gli ospedali psichiatrici giudiziari.

Resto del Carlino



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -