I terroristi di Ansbach e di Wuerzburg avevano contatti con Isis in Arabia saudita

 

terroristi-germania

BERLINO, 05 AGO – Gli attentatori di Ansbach e di Wuerzburg avevano entrambi contatti con membri dell’Isis in Arabia saudita. Lo rivela Der Spiegel, secondo cui il siriano si è fatto esplodere per sbaglio all’ingresso di un concerto all’aperto e non in mezzo agli spettatori.

I dettagli emergono dai cellulari dei due rifugiati: sono state trovate dagli inquirenti diverse chat con presenti membri dell’Isis in Arabia saudita.

In una conversazione online, il sedicente rifugiato afghano di Würzburg, Riaz Khan Ahmadzai, prima di ferire gravemente cinque persone a bordo di un treno in Bavuera a colpi di ascia, ha scritto al suo interlocutore “ci vediamo in paradiso”. Poco prima, un altro contatto dell’Isis gli aveva detto di buttarsi in mezzo alla folla con una macchina, più o meno come è avvenuto con il tir a Nizza. Ma il giovane ha obiettato che non poteva farlo in quanto non aveva la patente e non sapeva guidare, e ha deciso di agire sul primo treno che si fermava alla stazione vicina a dove si trovava.

Quanto al siriano Mohammad Daleel che ha colpito ad Ansbach, le autorità citate dal settimanale ritengono che la sua morte sia stata un incidente: avrebbe infatti dovuto lasciare lo zainetto in mezzo agli spettatori del concerto dove intendeva colpire per poi allontanarsi. Lo conferma il fatto che l’interlocutore in chat gli chiedeva di riprendere “l’inferno” con il cellulare e di mandare le immagini dopo l’esplosione, che è invece accaduta prima e per caso uccidendo l’attentatore e ferendo quindici persone.

Sempre nel cellulare del siriano sono stati trovati dei video che insegnano a costruire ordigni artigianali. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -