Migranti minorenni vogliono soldi, aggrediti operatori del centro di accoglienza

 

CAGLIARI, 2 AGO – Hanno minacciato e aggredito gli operatori della struttura per minori in cui sono ospiti da un anno per ottenere i pocket money, anche se non ne hanno diritto, generi alimentari diversi da quelli distribuiti e, in qualche modo, cercare di assumere il controllo della struttura.

Gli agenti del Commissariato di Quartu hanno arrestato quattro (finti) profughi minorenni, tre di origini gambiane e un nigeriano, di età compresa fra i 15 e i 17 anni. I quattro, finiti in manette su ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip del Tribunale per i minori, sono accusati di estorsione e danneggiamento. Il gruppetto di stranieri è ospite della struttura specializzata dallo scorso anno. Da metà del mese scorso hanno iniziato ad assumere, all’interno della struttura, comportamenti violenti. Sono scattate una serie di denunce e segnalazioni. Gli agenti del Commissariato hanno avviato un’attenta attività investigativa che ha portato alla luce i vari episodi. I 4 sono ora nel carcere minorile di Quartucciu. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -