Libia, governo di Tobruk: ‘inaccettabile l’intervento straniero’

 

aerei-usa“L’intervento straniero richiesto pubblicamente in Libia non lo accettiamo. Le decisioni prese dal governo di unità nazionale libico, che ancora non ha ottenuto la nostra fiducia, sono una violazione della Costituzione e dell’accordo politico”.

Così Aguila Saleh, speaker della Camera dei deputati di Tobruk (Hor), in un’intervista a Sky News Arabiya. “Si sostengano e si aiutino invece le nostre forze armate (guidate dal generale Haftar) nella lotta al terrorismo”, ha aggiunto. ansamed

Gli Stati Uniti dicono di aver eseguito bombardamenti aerei di precisione contro obiettivi dello Stato islamico a Sirte, in Libia, in seguito alla richiesta del governo di accordo nazionale (governo fantoccio imposto dall’ONU)  per sostenere le forze adesso affiliate nella lotta contro l’Isis nella citta’ sua roccaforte nel paese. Lo ha confermato un comunicato del Dipartimento della Difesa statunitense, in cui si precisa che i bombardamenti sono stati autorizzati in seguito alle raccomandazioni del segretario alla Difesa, Ashton Carter, e del capo degli Stati maggiori riuniti, g enerale JosephDunford, senza consenso del Congresso

“I raid sono in linea con il nostro approccio nel combattere l’Is in coordinamento con le forze (militari) locali capaci e motivate”, si legge ancora nel comunicato. “Le forze militari leali al governo di accordo nazionale hanno conseguito dei successi nella riconquista di territorio nelle vicinanze di Sirte. Ulteriori bombardamenti statunitensi continueranno a colpire l’Is a Sirte per consentire al cosiddetto “governo di accordo nazionale” (imposto dall’ONU) di raggiungere un’avanzata strategica e decisiva”, chiarisce la nota stampa.

“Gli Usa insieme alla comunita’ internazionale sostengono il governo di unita’ nazionale che si sforza di ripristinare la stabilita’ e la sicurezza della Libia.Queste azioni e quelle che abbiamo intrapreso precedentemente aiuteranno a negare all’Isis la possibilita’di trovare un rifugio sicuro in Libia, da dove potrebbero attaccare gli Stati Uniti ed i suoi alleati“, si legge infine nel comunicato. (AGI)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppure fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -