Arabia Saudita: operai indiani alla fame, senza paga da mesi

 

indianiIl governo indiano sta preparando un mega-rientro in patria , fino a 10.000 unità, di propri connazionali che lavorano in Arabia Saudita e che non ricevono da mesi lo stipendio a causa della crisi economica e finanziaria che ha investito il Regno mediorientale.

Fonti governative hanno confermato oggi ai media a New Delhi che sono almeno 10.000 gli indiani, per lo più operai nel settore delle costruzioni, che si trovano in condizioni di emergenza e che necessitano di aiuto.

Le due situazioni più importanti, sempre secondo queste fonti, riguardano 3.172 operai che a Riyadh non ricevono il loro salario da mesi e che ora vengono alimentati regolarmente grazie a cibo messo a disposizione dal consolato indiano.

Inoltre ben 2.450 lavoratori indiani alle dipendenze della Saudi Oger Company sono ospitati in cinque compound di Gedda, La Mecca e Taif, dove la ditta ha sospeso la fornitura di cibo dal 25 luglio, dopo aver da tempo smesso di pagare gli stipendi.

Le autorità indiane, si è infine appreso, hanno stabilito contatti con quelle saudite affinché siano sollecitati, attraverso strumenti anche giudiziari, gli stipendi dovuti agli operai indiani. Da parte sua il sottosegretario agli Esteri V.K.Singh si recherà nelle prossime ore in Arabia Saudita per assumere il controllo delle operazioni e preparare il rientro in Patria dei connazionali. ansamed

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Arabia Saudita: operai indiani alla fame, senza paga da mesi”

  1. Ma non saranno mica Cristiani.???

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -