Migranti nelle villette, residenti in rivolta ad Acerra

Un’altra rivolta dei cittadini italiani contro l’arrivo dei profughi. Ci sono stati momenti di tensione, questa notte, ad Acerra (Napoli), per l’arrivo di un pullman con a bordo alcune decine di immigrati, che dovevano essere alloggiati in alcune villette nella periferia.

VILLETTE-MIGRANTI-ACERRA

L’arrivo del pullman di stranieri ha scatenato le ire dei residenti, che sono scesi in strada chiedendo cercando di impedire la sistemazione degli immigrati. Alcuni letti e materassi sono stati accatastati all’esterno in segno di protesta, proprio come è accaduto a Quinto (Treciso) nei giorni scorsi. Di questi, quasi tutti erano provenienti dal centro Africa e molti di loro erano sbarcati sulle coste italiane solo da qualche giorno.

Del tutto compresibile, dunque, la preoccupazione degli abitanti per le condizioni igienico-sanitarie nel quartiere. Considerando che le residenza dove sarebbero dovuti finire i profughi sono poste proprio a ridosso del parco cittadino, in una nuova zona residenziale appena finita di costruire. Al fianco degli abitanti, anche alcuni militanti di Casapound: “Solo la pronta reazione spontanea della cittadinanza – si legge nel comunicato – ha impedito che questa situazione andasse a gravare in un quartiere dove non esiste un presidio di polizia, non c’è alcun servizio se non un piccolo bar e che è già martoriata dalla presenza di un vicino campo rom”.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del locale commissariato, che hanno sedato gli animi. Gli immigrati dovevano essere accolti da una cooperativa, che ha in affitto alcune villette nel parco residenziale, e che ha vinto un bando di gara per l’accoglienza. I residenti hanno chiesto ed ottenuto un incontro con il sindaco Raffaele Lettieri, il quale ha spiegato di non essere a conoscenza dell’ arrivo dei migranti, in quanto non è stata fatta alcuna comunicazione al Comune.

I migranti, intanto, sono stati spostati in un centro di accoglienza a Giugliano. Una vittoria per i cittadini che chiedono sicurezza e la possibilità di essere coinvolti in queste decisioni. IL GIORNALE

Vivono accampati in stazione: la disperazione di una famiglia
Bimbi sulle panchine e panni stesi tra le sedute. Il dramma ad Aversa



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -