Corsica, i nazionalisti avvertono l’Isis: “Guai a voi”

 

corsica-nazionalisti

Il Fronte di liberazione nazionale corso (FLNC) ha diramato un comunicato stampa, pubblicato oggi da Corse Matin, nel quale scrive di aver avvertito gli “islamisti radicali della Corsica” che qualsiasi attacco da parte loro provocherebbe “una risposta determinata e senza pietà.”

Nello stesso testo, l’organizzazione si rivolge anche allo Stato francese, “che avrebbe una parte importante di responsabilità se un attacco dovesse avere luogo da noi, perché conosce i salafiti in Corsica.”

I nazionalisti corsi assicurano poi, senza fornire dettagli, “di aver permesso nel mese di giugno di sventare un attentato sul nostro territorio in un luogo frequentato dal pubblico.”

“La volontà dei salafiti è chiaramente quella di mettere in atto da noi la politica dell’Isis e noi ci siamo preparati” prosegue il FLNC, rivolendosi poi agli jihadisti: “La vostra filosofia medievale non ci fa paura. Il popolo corso è forte e non ha mai sconfinato nella barbarie, al contrario di voi.”

“Sappiate che qualsiasi attacco contro il nostro popolo provocherebbe da parte nostra una risposta determinata e senza pietà” ripete ancora il FLNC.

I nazionalisti corsi si appellano infine “ai musulmani della Corsica”, invitandoli a “prendere posizione” denunciando l’islamismo radicale. A loro chiedono in particolare di segnalare “i giovani tentati dalla radicalizzazione” e di non “portare segni religiosi ostentati.”  TICINONEWS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -