Bergoglio: “Le chiacchiere sono una forma di terrorismo”

 

papa-franc“E’ crudele quando una persona chiacchiera contro qualcun altro. Le chiacchiere sono una forma di terrorismo. La crudeltà della lingua è come buttare una bomba che distrugge tutto”.

Lo ha detto Papa Francesco rispondendo a una ragazza protagonista della Gmg. La giovane ha raccontato di aver tentato il suicidio perché vittima di bullismo da parte di compagni italiani. “Dobbiamo vincere questo terrorismo, come? Con il perdono”, ha aggiunto il Pontefice.

“Costruire ponti, non muri” – Collegato in diretta video con i 90mila ragazzi italiani che prendono parte alla Giornata mondiale della gioventù di Cracovia, il Papa ha poi lanciato una sorta di appello a costuire ponti ed non muri. Un giovane veneto gli ha raccontato di essere in un gruppo che, giunto a Monaco di Baviera il giorno del recente attentato, è dovuto tornare a casa, per poi poter finalmente raggiungere la Polonia: “Ora vogliamo chiederti: come possiamo noi giovani vivere e diffondere pace in questo mondo cosi pieno di odio?”.

Ecco la risposta: “Tu hai detto due parole chiave: pace e odio. La pace costruisce ponti, l’odio è il costruttore di muri. Tu devi scegliere nella vita: o faccio ponti o faccio muri, divido, e l’odio cresce. I ponti uniscono e quando c’è un ponte l’odio può andare via perché io posso sentire l’altro. L’odio cresce sempre con i muri”. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -