Profugo ubriaco si denuda e appicca il fuoco ai suoi abiti

 

degrado-avellino

Si fa sempre più critica la questione profughi a Monteforte Irpino. L’ultimo episodio è inquietante. Uno dei 320 profughi presenti nel comune alle porte di Avellino, ubriaco, dopo essersi spogliato in via Molinelle ha appiccato il fuoco ai suoi stessi abiti. Il gesto non è passato inosservato ai residenti della zona che hanno allertato subito le forze dell’ordine.

La paura è tanta in quella zona al confine con il capoluogo. Per certificare l’effettivo gesto sono state scattate foto e video proprio per avere una prova certa della segnalazione. Un allarme sociale che potrebbe sfociare in un pericoloso contrasto tra i residenti e gli immigrati. Inizia a diventare davvero critica la situazione: non c’è più controllo, le cooperative che gestiscono il sistema di accoglienza si stanno facendo sfuggire di mano la situazione.

Le amministrazioni comunali purtroppo non possono fare molto, subiscono le scelte, possono solo segnalare l’ennesimo episodio di cattivo gusto e che mette in risalto la falla del sistema accoglienza. A dover prendere le dovute precauzioni sono altri Enti di governo.

avellinotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -