Cremona: agguato col machete, donna perde due dita. Arrestati indiani

 

Armati di spray urticante, machete e pugnale hanno aspettato la vittima nel centro di Cremona, per poi assalirla e ferirla gravemente. L’epilogo di tutta la drammatica vicenda, che ha avuto il suo apice nel tardo pomeriggio del 26 giugno, all’ombra del Torrazzo, è andato in scena, a Bagnolo Mella, in un salone di acconciature di via Gramsci dove sono stati arrestati gli esecutori materiali dell’agguato, gli immigrati indiani Jaspreet Singh, 34 anni, e Jatinder Singh, 30.

L’agguato. Baljinder Singh, l’innamorato respinto, ha assoldato due connazionali per punire il rivale. Jaspreet e Jatinder hanno atteso la vittima, che era in compagnia della ragazza corteggiata, in centro a Cremona, e una volta avvicinatala le hanno spruzzato spray urticante prima di colpirla ripetutamente con machete e coltello. Nel tentativo di difendersi, la vittima ha subito gravissime ferite, e l’amputazione di due dita, prima di essere letteralmente salvata dall’intervento di alcuni giovani che hanno assistito alla scena ed hanno allontanato gli assalitori. Non si è trattato di una “semplice intimidazione”, come confermato ieri in conferenza stampa dal vice questore aggiunto di Cremona, Nicola Lelario: «Le modalità e la dinamica dell’aggressione ci hanno fatto capire che l’obiettivo era di uccidere, o comunque di provocare ferite permanenti».

L’arresto dei due esecutori è avvenuto giovedì pomeriggio, a conclusione delle indagini durate un mese. Baljinder Singh è stato rintracciato e arrestato all’interno di una conceria della provincia di Vicenza, mentre i due esecutori a Bagnolo, dove avevano continuato come se niente fosse la loro vita. I due hanno precedenti con la giustizia: già in passato hanno compiuto missioni punitive ai danni di connazionali, mai però di tale gravità.

bresciatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -