Bari: sprechi e consulenze d’oro, chiesto fallimento per Ferrovie Sud Est

 

BARI, 25 LUG – La Procura di Bari ha chiesto il fallimento della società di trasporto Ferrovie del Sud Est e Servizi automobilistici srl. L’istanza, depositata presso il Tribunale di Bari, sarà assegnata nei prossimi giorni alla competente sezione fallimentare che dovrà valutarla.

Stando agli accertamenti disposti dalla magistratura barese nell’ambito di un‘indagine per peculato, abuso d’ufficio e truffa aggravata ai danni dello Stato, la società – attualmente commissariata – avrebbe accumulato debiti per oltre 300 milioni di euro fino al 2014. Importi che l’avrebbero portata al dissesto.

I debiti sarebbero stati causati dalla vecchia gestione societaria, e in particolare dal suo ex amministratore unico Luigi Fiorillo, attraverso sprechi e consulenze d’oro. L’istanza di fallimento apre infatti la strada all’ipotesi di reato di bancarotta a carico della vecchia dirigenza. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -