Treni, tre fermate della linea Saronno-Seregno chiuse per spaccio

 

trenoIl problema c’è ed è fuori controllo: lo spaccio nel Parco delle Groane e soprattutto intorno alle fermate ferroviarie della Saronno-Seregno. E allora la soluzione drastica: le fermate Cesano-Groane, Ceriano-Groane e Ceriano-Solaro della linea Saronno-Seregno sono soppresse negli orari di maggior frequentazione da parte di spacciatori e clienti tossicodipendenti.

Come scrive il Cittadino Monza Brianza, la sperimentazione comincerà ad agosto e andrà avanti almeno sino alla riapertura delle scuole: dalle 10.30 alle 12, dalle 14 alle 16.30 dalle 22 alle 23.30 i convogli non fermeranno più sulle banchine delle tre stazioni più prossime al Parco delle Groane, divenuto ormai una piazza di spaccio tra le più riconosciute di tutto il nord Milano. Sui treni la situazione è piuttosto evidente: in alcuni orari sarebbero deserti se non fosse per i pusher che li usano per spostarsi lungo il territorio che utilizzano per smerciare droga e per i loro clienti che, sfruttando i collegamenti con Saronno, Monza, Milano e da qui in praticamente tutta la regione, vengono a comprare eroina, cocaina e hashish.

LEGGI le premesse del provvedimento

«Una decisione grave e probabilmente senza precedenti», commenta il sindaco di Ceriano Dante Cattaneo. «Come grave e pesante è la situazione lungo la linea S9. Direi insostenibile. Naturalmente deve essere solo un tassello di una strategia complessiva che ci liberi da questo fenomeno, ma il fatto che il massimo organo di sicurezza prenda una decisione di questo tipo significa che il Governo non controlla più l’ordine pubblico, non riuscendo a garantire la normale tranquillità dei cittadini e dei pendolari».



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -