Bergamo: 40 musulmani sfondano la porta della moschea

 

E’ scoppiata la rivolta in via Cenisio a Bergamo: nel primo pomeriggio di venerdì 22 luglio un gruppetto di persone che si era ritrovato per strada a pregare, vista la chiusura che da qualche settimana ha interessato il Centro Islamico Culturale, ha forzato la porta della moschea entrando all’interno. Alle 17.20 quando sembrava tornata la calma si è visto del fumo nero uscire da una finestra della moschea: evidentemente un incendio all’interno.

Alle 17.40 è arrivata sul posto, in via Cenisio, anche un’ambulanza per soccorrere qualcuno che era rimasto dentro la moschea. Intanto in via Cenisio continua la protesta dei fedeli musulmani che chiedono l’intervento del sindaco di Bergamo Giorgio Gori.

Dopo lo sgombero della moschea alcuni musulmani sono rimasti in strada a pregare, a quel punto le forze dell’ordine sono intervenute sospendendo la preghiera e chiedendo a tutti i documenti.

SU  www.bergamonews.it la diretta di Mauro Paloschi e Luca Bassi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -