Trump: stop al politicamente corretto

 

trump”Non possiamo piu’ permetterci di essere politicamente corretti. Se volete sentire menzogne la convention dei democratici e’ la prossima settimana”.

E’ uno dei passaggi del discorso che terra’ Donald Trump a conclusione della convention repubblicana, stando ad alcuni estratti anticipati da diversi media americani.

“Ho un messaggio per voi: il crimine e la violenza che oggi affliggono il nostro Paese finiranno presto. Se saro’ eletto a partire dal primo gennaio 2017 restituiro’ sicurezza all’America”.

C’è un problema di sicurezza e di terrorismo che minaccia gli Stati Uniti. E c’è un problema di instabilità in tutto il mondo, a causa delle politiche di Barack Obama e di Hillary Clinton che ha commesso “crimini terribili”. Ma soprattutto l’America deve ritornare “al primo posto” nella lista delle priorità del governo. Donald Trump attacca. E lo fa con la forza dei temi che per mesi ha elencato in ogni occasione.

Accettando la nomination del partito repubblicano, tuttavia, il miliardario che punta alla Casa Bianca ha anche cercato di aprirsi nuove strade, sulle quali sa di poter prendere voti: si è presentato come un candidato più vicino alle donne, agli afroamericani, agli omosessuali, alle minoranze. “Mi batterò per dare voce a chi non la ha”, ha detto. “Sono sceso nell’arena politica per fare in modo che il potere non possa più opprimere le persone che non sono in grado di difendersi da sole. Nessuno conosce il sistema meglio di me, per questo io sono il solo che lo può aggiustare”. askanews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -