Rutelli: gli Emirati arabi opportunita’ di business e integrazione culturale

 

Gli Emirati Arabi Uniti non sono solo un punto di riferimento “di grande equilibrio e certezza” per il mondo occidentale e per l’Italia, ma anche – e sempre piu’ – una opportunita’ di business, di integrazione culturale e di scambi produttivi.

rutelli-emirati

E’ quanto ha sottolineato Francesco Rutelli, presidente dell’Associazione Italia-Emirati Arabi, nel corso di un incontro cui hanno preso parte imprenditori, professionisti ed esponenti del mondo politico italiano oltre all’ambasciatore emiratino a Roma, Saqer Alraisi.

Gli Emirati percorrono velocemente una transizione che ha per approdo una economia sempre piu’ diversificata dal petrolio e sempre piu’ interessante per l’Italia, come testimoniano le cifre sull’interscambio commerciale, che ha toccato il livello record di 7 miliardi di euro nel 2015. “La nostra Associazione offre un importante contributo – ha ricordato Rutelli – sia per attrarre investimenti emiratini in Italia sia per incrementare gli investimenti italiani negli Emirati. Non si tratta soltanto di un processo che arrivera’ all’Expo di Dubai del 2020, ma ha l’obiettivo di proseguire anche successivamente”. Alle chances imprenditoriali si coniugano motivi d’interesse culturale, che si riflettono in una crescita del turismo. Gli elevati livelli di sicurezza negli Emirati incoraggiano le presenze.

L’ambasciatore Alraisi ha sottolineato “la solidita’ dei rapporti con l’Italia e il ruolo importante dell’Associazione presieduta da Rutelli, al cui interno sono numerose le personalita’ di alto livello”.
Per Alraisi, “in questo processo anche l’informazione e la maggiore conoscenza reciproca giocano un ruolo fondamentale e da parte nostra continueremo a dare il massimo contributo per consolidare i rapporti bilaterali sotto tutti gli aspetti. E’ gia’ intensa la collaborazione strategica fra Italia ed Emirati Arabi Uniti in tutti i settori, non ultimo il contrasto al terrorismo”. Il presidente Rutelli ha ricordato, a questo riguardo, “la grande attenzione degli Emirati Arabi sul tema della sicurezza, nel momento in cui e’ necessario piu’ che mai tenere salda la barra della sicurezza e contare su un punto di riferimento certo in una regione del mondo che sta conoscendo tanti interrogativi e turbamenti”.

Per il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Sandro Gozi, presente alla serata, bisogna “sfruttare le opportunita’ di un paese che e’ un luogo di grande sviluppo economico ma anche di grande stabilita’, in una congiuntura in cui abbiamo bisogno di rafforzare la crescita economica italiana e al contempo di stringere legami con dei partner per mantenere sicurezza e stabilita’”. “Credo che anche dal punto di vista della cultura e dell’universita’ – ha aggiunto Gozi – ci sia molto da fare. C’e’ l’Expo del 2020 in prospettiva e il grande Expo di Milano dietro di noi. Sussistono pertanto tutte le condizioni per realizzare progetti concreti insieme con gli Emirati Arabi Uniti”. (AGI).

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -