Vigili del Fuoco distolti dal servizio, usati in servizi di facchinaggio per i clandestini

 

Squadre di soccorso dei Vigili del Fuoco usate per servizi di facchinaggio al servizio dei “richiedenti asilo”.  www.triesteallnews.it

vigili-fuocoA denunciarlo la segreteria provinciale dell’UGL Vigili del Fuoco di Trieste che in un comunicato rende noto come nella giornata di ieri “su disposizione della Prefettura di Trieste, personale operativo della sede del Comando Provinciale di Trieste, sia stato inviato presso un campeggio di Fernetti per il trasporto e il lavoro di facchinaggio per l’allestimento di tende e posti letto sembrerebbe destinati ai “richiedenti asilo”.

“Tale compito – sottolinea la nota – ha tolto dal servizio urgente di soccorso, circa il 50% del personale operativo in servizio in ambito cittadino e almeno 5 mezzi di soccorso. Il materiale – viene spiegato – tende, letti e quanto necessario, fa parte delle dotazioni della Protezione Civile e andrebbe utilizzato in caso di calamità”.

Abbiamo contattato il segretario provinciale dell’UGL VVF di Trieste, Dario Coloni che ha precisato come una squadra di 5 uomini sia stata impegnata dalle 9 alle 17 di ieri, nei lavori preparatori per l’allestimento della tendopoli.
“Oltre al camion con i materiali (caricati l’altro ieri ndr.), è stata anche impegnata un’auto gru e una “paletta meccanica”, si può stimare quindi, che per alcune ore, siano stati impegnati circa 10 uomini, corrispondenti più o meno al 50% della “forza” dedicata ai servizi di emergenza”.

“Non si trattava di personale fatto intervenire in regime di reperibilità – ha precisato il sindacalista – , ma di operatori che sono stati “distratti” dalle squadre dedicate ai servizi di soccorso”.

Sarebbero circa 40 i posti letto, in tende, che i Vigili del Fuoco, starebbero allestendo in queste ore e che verosimilmente ospiteranno i rifugiati trasferiti da Gorizia.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -