Strage di Nizza: dopo il terrorismo islamico entra in azione quello degli eurobei

 

migranti

La fiera dell’ipocrisia. Non si sono fatte attendere le ipocrite e demagogiche reazioni di condanna dell’attentato a Nizza. Hollande, che in quanto a idiozie batte perfino l’ebetino nazionale, ha avvertito che “il nemico continuera’ a colpire tutti i popoli e tutti i Paesi che hanno come valori essenziali le liberta’”.

Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha parlato di un’azione “barbara e vile”.

“Solidarietà e vicinanza alla Francia affinché risponda e si riprenda da questo attacco” è stata espressa dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Secondo il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, è un “tragico paradosso” che decine di persone siano state uccise mentre celebravano “la libertà, l’uguaglianza e la fraternità”.

Paolo Gentiloni: “Nizza e l’Europa colpite in modo orribile” ha sottolineato via Twitter.

Il Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm): “Un attentato odioso e abietto che colpisce il nostro Paese nel giorno della Festa nazionale che celebra i valori di libertà, eguaglianza e fraternità”.

Beatrice Lorenzin: “Italia disponibile ad aiutare”.

Nunzio Galantino (Cei).”Ci vediamo in un momento così difficile, quello che è successo a Nizza è drammatico, non c’è mai fine. “Purtroppo per chi ha questo tipo di ideologia prevale la cultura della morte con la quale si pensa di dar vita ad altro e non si pensa a donne e bambini”

Boldrini: “Ieri sera eravamo all’ambasciata francese e qualche ora dopo è arrivata questa notizia terribile. Hanno colpito nel modo più vile la gente che guardava i fuochi d’artificio e partecipava a una festa. E poi ci sono trenta bambini feriti gravi e chissà se ce la faranno” .

Benessum! Si dice a Bolognistan. Sappiamo tutti chi è il nemico che trattiamo da amico, i Fratelli Talebani ce li abbiamo in casa, e nonostante ciò, per il senso di autodistruzione che ci pervade, tutti i santi giorni accogliamo e andiamo a prendere migliaia di persone direttamente sulle loro spiagge.

“Dobbiamo rispondere – ha aggiunto l’ipocrita al quadrato – alle sfide utilizzando tutti i mezzi necessari, affinche’ la Francia sia piu’ forte di coloro che vogliono il male. Siamo capaci di sconfiggere il male perche’ siamo la Francia unita”. La solita retorica becera e demagogica per gettare fumo negli occhi agli eurobei. Se volessero davvero sconfiggere il male, i Fratelli Talebani di casa nostra chiuderebbero le frontiere e non farebbero entrare chi non ha documenti e un permesso di soggiorno, di lavoro o di studio.

Armando Manocchia – – @mail



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -