Tivoli: albanese non paga l’affitto e uccide il proprietario di casa

 

AmbulanzaTIVOLI (ROMA) – Prima la lite tra coinquilini scoppiata all’una di notte, poi la tragedia. Omicidio stanotte in via Empolitana a Tivoli: la vittima è un uomo di 51 anni.

Ad allertare il 112 è stato un residente di zona. Sul posto si sono recati i carabinieri della Compagnia di Tivoli. Immediato l’avvio delle indagini. Secondo una prima ricostruzione si tratterebbe di una lite, degenerata, e finita poi in tragedia. Il tutto sarebbe scaturito, presumibilmente, a seguito di contenziosi legati al mancato pagamento dell’affitto. Il padrone di casa aveva affittato una stanza del suo appartamento ad un albanese, disoccupato, di 39 anni. I ritardi sui pagamenti dell’affitto, però, avevano creato un clima teso. Prima le promesse mancate, poi gli insulti e infine la tragica lite.

Il 39enne, secondo quanto riportato da RomaToday, ha prima colpito il coinquilino 51enne con calci e pugni, poi ha fatto perdere l’equilibrio alla vittima che ha sbattuto violentemente la nuca sul cordolo di un marciapiede. L’aggressore è stato rintracciato dopo serrate indagini in prossimità di via Empolitana, ancora con gli indumenti sporchi di sangue della vittima.

“OMICIDIO VOLONTARIO” – Dopo i riscontri del caso, i carabinieri hanno quindi messo le manette ai polsi dell’albanese di 39 anni. L’uomo, con precedenti specifici per “reati contro la persona”, è stato arrestato con l’accusa di “omicidio volontario”.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -