I burocrati dormono sulle scrivanie. E la gente muore

 

L’Europa aveva stanziato 180 milioni di euro per la sicurezza dei treni: non sono stati usati perché il decreto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti non è mai arrivato

immagine pubblicata su Facebook dal sindaco di Corato, Massimo Mazzilli

immagine pubblicata su Facebook dal sindaco di Corato, Massimo Mazzilli

Il binario unico pugliese su cui si è fermata la vita di 27 persone e davanti al quale l’Italia intera è rimasta attonita, stordita da tanto orrore non è un’eccezione. Il 60% della rete ferroviaria è formato dal binario unico. In Italia il trasporto pubblico locale è regolato dalle Regioni. E spetta agli enti local spendere i soldi per migliorare le linea. Ma i soldi non ci sono per tutti e così mentre alcune regioni hanno modernizzato le loro linee come la Lombardia e il Trentino Alto Adige, altre ricorrono ancora a sistemi di sicurezza che risalgono agli anni Cinquanta.

L’assurdo – Come scrive La Stampa, per rimediare questa situazione era arrivata una Direttiva europea – recepita l’ anno scorso nel decreto legislativo 112/2015 – che questa modernizzazione (con gli standard e i controlli della Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria) la imponeva a tutte le reti ferroviarie interconnesse con quelle europee. Ma far scattare l’ obbligo il ministero delle Infrastrutture e Trasporti avrebbe dovuto emanare entro il 15 gennaio scorso un decreto indicando esplicitamente l’elenco delle tratte ferroviarie interessate. Il decreto ministeriale non è arrivato. L’Europa aveva stanziato 180 milioni di euro per modernizzare la rete ferroviaria, ma quei soldi sono rimasti inutilizzati. In Puglia il binario della morte è rimasto unico, il blocco automatico di sicurezza non è arrivato e si viaggia ancora con il blocco telefonico. LIBERO



   

 

 

1 Commento per “I burocrati dormono sulle scrivanie. E la gente muore”

  1. Siamo nel 2016 ed è ALLUCINANTE che questo Governo targato PD se ne fotte della povera gente che sono PENDOLARI, treni fatiscenti, sporchi a dir poco, ammassati come carne da macello, si ma il Governo pensa alle alte velocità per i massoni, ai trafori chissà perchè, si pensa e anche per loro, con aerei da 200 MILA EURO AL MESE, e la gente muore di fame e tutti tacciono, poi l’Europa stanzia 180 Milioni per modernizzare le Ferrovie e questi se ne sono fregati fino a quanto non succede quello che e successo!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -