“Senza di noi non mangereste”. Extracomunitarie aggrediscono un’anziana a Venezia

 

Questi sono i risultati delle bufale di regime che raccontano che i migranti pagano le nostre pensioni

Un gruppo di donne extracomunitarie, regolarmente impiegate in un prestigiosto hotel di lusso, hanno fatto scattare una rissa su un vaporetto alla fermata di Rialto, dopo aver offeso un’anziana donna italiana.

anzianaÈ iniziato tutto verso le 17.30. A raccontare l’accaduto su Il Gazzettino è un testimone che ha assistito impietrito alla scena. “Ero all’imbarcadero in attesa del vaporetto della linea 2, nell’accesso riservato a chi lavora e vive a Venezia, davanti a me c’era una signora anziana e un gruppo di donne straniere che conosco perché, come me, lavorano in un hotel. Ad un certo punto il gruppo ha iniziato a litigare furiosamente con la donna, e son volate parole grosse”. Il motivo del litigio non è chiaro. Ciò che appare nitido è la frase che questo gruppo di straniere ha pronunciato alla donna italiana.

Il testimone ammette di averla sentita in maniera chiara. “Guarda che noi abbiamo l’abbonamento, cosa credi? Che se non ci fossimo noi qui voi non mangereste neanche…”. Ma le straniere non si sono fermate qui. Infatti, i toni si sono alzati sempre più, tanto da costringere il personale del vaporetto a intervenire. “I marinai della barca hanno deciso di mettersi in mezzo per difendere l’anziana – racconta chi ha assistito allo scontro – le hanno prese dalle donne, una scena incredibile”. il giornale



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -