Ramadan, pasti fuori orario: protesta dei migranti islamici

Condividi

 

 

PISTOIA – Sit-in di protesta di un gruppo di migranti di fede musulmana ieri davanti alla Prefettura di Pistoiai, perché i pasti nell’hotel che li ospita a Sammommè, sulle colline pistoiesi, vengono serviti in orario che non coincide i tempi del Ramadan. Per questo una trentina di migranti dice di essere a a digiuno da tre giorni. La loro religione, infatti, nel tempo del Ramadan chiede il digiuno di giorno, mentre i pasti possono essere consumati dopo il tramonto, ma le cucine dell’hotel a quell’ora sono chiuse.

I manifestanti hanno chiesto di potersi preparare i pasti da soli, usufruendo delle cucine, ma ciò – è stato spiegato – non è possibile perché richiederebbe per tutti la certificazione Haccp, il protocollo per la lavorazione e la confezione di alimenti. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -