CETA, Gentiloni: l’accordo commerciale sarebbe risposta di coesione alla Brexit

 

gentiloni-pdLa conclusione dell’accordo commerciale tra Unione europea e Canada è una delle risposte di “coesione” che Bruxelles può dare dopo il referendum sul Brexit nel Regno Unito. Lo ha detto quest’oggi a Roma il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, al termine di un incontro con l’omologo canadese Stephane Dion.

L’Italia, ha ricordato il titolare della Farnesina, si era molto battuta perché la ratifica dell’intesa fosse di esclusiva competenza della commissione e del parlamento europeo, senza il passaggio attraverso i parlamenti nazionali. Tuttavia, ha aggiunto il ministro, “proprio ieri la commissione ha avanzato una proposta di compromesso: una parte dell’accordo viene considerata di competenza esclusiva comunitaria e diventerà operativa senza la ratifica dei parlamenti, un’altra entrerà in vigore in via provvisoria”.

Secondo Gentiloni si tratta in ogni caso di un “passo in avanti”: “l’Italia si batterà perché anche le ratifiche definitive arrivino il più presto possibile”. L’accordo commerciale Ue-Canada potrà “favorire il lavoro, gli investimenti e lo sviluppo tanto in Canada quanto nei paesi dell’Unione europea”, ha concluso il ministro. (Res) © Agenzia Nova



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -