Siria: decine di civili in fuga sgozzati da miliziani dello Stato islamico

 

I miliziani dello Stato islamico (Is) hanno sgozzato decine di civili mentre tentavano la fuga dalla città di Um Housh, nel Rif a nord di Aleppo, che si trova sotto il controllo dei jihadisti. E’ quanto ha riferito un attivista locale, Salem Hamdan, al sito di notizie siriano ‘Aranews’, secondo cui sarebbero almeno 40 i civili uccisi in questo modo.

“I terroristi dell’Is li hanno sgozzati senza pietà all’ingresso della città, minacciando i residenti che chiunque cercherà di lasciare la città senza il loro permesso subirà una punizione analoga“, ha detto l’attivista. Stando ad ‘Aranews’, le vittime volevano raggiungere le aree sotto il controllo delle Forze della Siria democratica (Fsd), che da settimane sta combattendo contro l’Is con la copertura della Coalizione internazionale.

Mio fratello, sua moglie e i loro quattro bambini sono tra le vittime“, ha dichiarato un testimone, Abu Lian. “Volevano cercare un luogo più sicuro ma sono stati arrestati e giustiziati dai miliziani dell’Is prima di poter lasciare Um Housh”, ha aggiunto.

Intanto più ad est, nella città assediata di Manbij, centinaia di civili sono riusciti a fuggire grazie a un corridoio umanitario aperto dalle Fsd a ovest della città. Secondo l’Osservatorio per i diritti umani, sono almeno 13mila i civili che hanno abbandonato la città dall’inizio dell’operazione per la liberazione di Manbij dall’Is il 31 maggio scorso. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -