“L’islam è la matrice ideologica del terrorismo islamico”

 

Il Vicesegretario della Lega Nord: “Ha ragione Roberto Toscano su Repubblica, siamo di fronte a un problema ideologico legato all’Islam, la povertà e l’emarginazione sociale sono cause marginali”.

COMUNICATO STAMPA

Bruxelles 4 luglio 2016 – Lorenzo Fontana, Vicesegretario Federale ed eurodeputato della Lega Nord, riguardo agli attacchi a Dacca e al terrorismo islamico in generale condivide l’analisi su Repubblica del diplomatico e scrittore, ex ambasciatore in India e in Iran, Roberto Toscano: “La sinistra – dice Fontana – spesso adduce cause economiche, di povertà ed emarginazione sociale per spiegare e comprendere il terrorismo islamico, ma queste in realtà sono motivazioni marginali. Come sostiene anche Toscano, siamo di fronte a un problema religioso legato all’Islam, che è la matrice ideologica dei terroristi. Non tutti gli islamici sono terroristi, ma tutti i terroristi degli attacchi che hanno sconvolto il mondo in questi anni e in questi mesi sono islamici. Come scrive Toscano riguardo l’Islam, ‘è la religione a fornire l’ideologia unificante e linguaggi, oltre che configurare una micidiale rete entro la quale prendono corpo alleanze e sinergie sul piano operativo. E poi come si fa a dire che la religione non c’entra quando i macellai di Dacca hanno selezionato le vittime da uccidere con il machete chiedendo agli ostaggi di recitare il Corano?’”.

“Auspico – conclude Fontana – che si parta da queste parole, perché finché alcune parti politiche o alcuni intellettuali continueranno a derubricare, o minimizzare con imbarazzati understatement il legame Islam e terrorismo, il Paese non sarà pronto a fronteggiare il problema”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -