Exodus, immigrazione: folle cupio dissolvi o irrinunciabili opportunità?

 

Print

Poche sono le politiche pubbliche che hanno bisogno di analisi accessibili e spassionate quanto l’immigrazione. Come dovrebbe essere regolata l’immigrazione e quali sono gli argomenti a favore o contro la limitazione degli accessi? Le posizioni tendono alla polarizzazione tra l’ostilità nei confronti dei migranti, ampiamente diffusa tra i comuni cittadini e giustificata da seri problemi di ordine pubblico inevitabilmente connessi ad una massiccia presenza di immigrati irregolari, e l’atteggiamento ufficiale “politically correct”, in parte condiviso dagli studiosi delle scienze sociali, secondo cui la politica delle porte aperte è un imperativo etico in grado inoltre di produrre in tempi medi benefici economici alle popolazioni native.

Porto Potenza Picena, sabato 9 luglio Sala conferenze Oratorio Don Bosco

ore 18.00 Presentazione dell’evento, Stefano Cosimi, Presidente Ass. culturale “La Torre che Ride”

ore 18.05 Saluto del sindaco Francesco Acquaroli

ore 18.10 Relatori

Andrea Galvagno, Ufficiale medico Corpo militare Croce Rossa Italiana Immigrazione e contributo del Corpo Militare CRI operazione “Mare nostrum”

Gianni Tonelli, Sindacato Autonoma di Polizia Immigrazione e controllo della legalità

Claudio Piersimoni, Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti – Ancona Immigrazione e tubercolosi

Giuseppe Cecere, prof. Lingua araba Università di Bologna Immigrazione e Islam:integrazione o conflitto di valori

Armando Manocchia, Direttore del Giornale on-line «Imola oggi» Immigrazione o demigrazione? Ripercussioni demografiche ed identitarie a carico della popolazione italiana.

ore 19.30 Discussione



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -