“Moschea e centri islamici in provincia di Enna con i soldi dei sauditi”

 

moschea3

“Chiedo ai sindaci che si vogliono imbarcare in questo progetto demenziale di scrivere al Ministero degli Interni verificando se sia vero o meno che l’ Arabia Saudita finanzia il terrorismo” è l’appello rivolto da Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova e leader europeo di Alliance for Peace and Freedom, agli amministratori locali per evitare che si consumi il tradimento da 30 milioni di “denari” previsto dall’intesa sottoscritta dai sindaci di Aidone, Piazza Armerina e Valguarnera che consente ai sauditi di realizzare campus, centri culturali islamici e persino una grande moschea nell’ennese in cambio di finanziamenti.

“Se il Ministero degli Interni dirà la verità, i sindaci non potranno proseguire nella svendita di un pezzo di Sicilia, perché troppo forte sarà il rischio per la stessa sicurezza nazionale, ma se i primi cittadini non lo faranno o il Ministero degli Interni farà finta di niente – prosegue Fiore – i forzanovisti siciliani, già presenti con presidi e banchetti ad Aidone e sabato scorso anche a piazza Armerina, impediranno fisicamente la costruzione delle suddette strutture”.

So per certo da fonti siriane, in primo luogo il mufti di Damasco Hassoun – conclude Fiore – che ogni moschea costruita con i soldi sauditi è una bomba ad orologeria, mi auguro quindi che i sindaci aprano gli occhi e tornino sui loro passi”.

Forza Nuova – - Ufficio stampa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -