Migranti, Europol: i trafficanti hanno triplicato le tariffe per i viaggi in UE

 

BRUXELLES, 27 GIU – I trafficanti di esseri umani hanno triplicato le proprie tariffe per i viaggi verso l’Europa. E’ quanto emerge da una relazione pubblicata da Europol.

A fine estate 2015 i migranti pagavano tra i duemila ed i cinquemila euro dal Paese d’origine a quello di destinazione finale in Ue. Ora pagano fino a tremila euro per arrivare nello Stato di ingresso dell’Unione, mentre per compiere l’ultima parte vengono richiesti nuovi versamenti.

Tra le conseguenze si indicano i tempi di viaggio dilatati con possibili pressioni per i movimenti secondari (cioè da un Paese Ue all’altro) e aumento dello sfruttamento della mano d’opera.

Se nel 2015 erano sufficienti una o due settimane per completare tutto il percorso, ora il viaggio può durare mesi.

Inoltre sale il numero di migranti obbligati a lavorare per ripagare il proprio debito: dati recenti dimostrano che se nel 2015 lo 0,2% ha dichiarato di essere stato costretto a lavorare per ripagare i trafficanti, nel 2016 la percentuale è passata al 5%. (ANSAmed)

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -