Brexit, la Turchia si fa avanti: ‘La Ue sia più inclusiva con i Paesi vicini”

 

Dopo il voto sulla Brexit, l’Ue “dovrebbe abbandonare l’approccio che la allontana dagli altri Paesi della regione e cercare una visione più inclusiva“. Lo ha detto il premier turco, Binali Yildirim, condannando anche la “campagna contro la Turchia di Cameron” prima del referendum.

“A Cameron, che dava una data (per l’ingresso della Turchia nell’Ue, ndr), i britannici hanno dato una data” per dimettersi, ha detto Yildirim, ricordando che il premier di Londra aveva escluso l’adesione di Ankara almeno per decenni.

“Il processo di disintegrazione dell’Ue è iniziato. La Gran Bretagna è la prima ad abbandonare la nave”, aveva scritto prima su Twitter il vicepremier di Ankara, Nurettin Canikli.

Alla vigilia del voto, il presidente Recep Tayyip Erdogan aveva prospettato un referendum anche in Turchia per decidere se proseguire i negoziati di adesione all’Ue, iniziati nel 2005. ansamed



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -