“No al centro di accoglienza in condominio privato”, proteste a Caserta

 

CASERTA, 25 GIU – Protesta questa mattina a San Nicola la Strada (Caserta), dove un gruppo di persone ha bloccato viale Carlo III, l’arteria che attraverso numerosi comuni del Casertano fino alle porte del capoluogo, per manifestare contro la presenza degli immigrati in un condominio in cui vivono anche italiani.

E’ la seconda manifestazione in poche settimane: la prima fu attuata il 31 maggio scorso; il blocco di Viale Carlo III è durato circa una mezz’ora, il traffico è stato deviato dalla Polizia ma ci sono stati comunque dei disagi.

Gli stranieri, alcune decine, tutti adolescenti (dovrebbero arrivarne in totale 116), sono stati alloggiati dalla coop che si è aggiudicata il bando della prefettura di Caserta in 25 appartamenti del condominio. Dalle circa trenta famiglie italiane parte la richiesta che gli immigrati siano trasferiti in strutture più adeguate, con maggiore spazio per gli stranieri. “Non si può utilizzare come centro di accoglienza un condominio privato” dice un inquilino. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -