Malattie contagiose e infettive, no a ingresso migranti senza certificato

Condividi

 

 

CARCARE (SAVONA), 25 GIU – Divieto di dimora (anche occasionale) per persone provenienti dai paesi dall’area africana o asiatica presso qualsiasi struttura d’accoglienza se sono prive di regolare certificato sanitario attestante le condizioni sanitarie e l’idoneità a soggiornare.

Lo prevede l’ordinanza firmata oggi da Franco Bologna, sindaco di centrodestra di Carcare, in Val Bormida. Il documento si ispira a quello firmato lo scorso anno dal sindaco di Alassio Enzo Canepa. “Dal mese di aprile 2014 ad oggi – si legge nel documento – sono transitati sul territorio comunale numerosi cittadini extracomunitari provenienti da diversi paesi africani e asiatici, tra cui Siria, Nigeria, Ghana, Eritrea, Gambia, Sudan, Somalia, ospitati in locali gestiti da cooperative sociali in convenzione con la prefettura. In questi paesi, sia di origine sia di transito, in assenza di adeguate misure di profilassi sono ancora presenti numerose malattie contagiose ed infettive quali ad esempio Tbc, scabbia e Hiv”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -