Juncker: “Regno Unito fuori dall’Europa al più presto”

 

I leader dell’Unione europea commentano con disappunto la decisione britannica, ma ribadiscono che il divorzio è definitivo e non ci saranno mezze misure.  Per il presidente della Commissione, Jean Claude Juncker, non è l’inizio della fine dell’Europa.

juncker

“Sono molto rattristato da questa decisione – dichiara -, ma ovviamente dobbiamo rispettarla. Ora ci aspettiamo che il governo del Regno Unito dia seguito alla scelta del popolo britannico il più presto possibile, per quanto doloroso possa essere questo iter. Qualsiasi ritardo prolungherebbe l’incertezza e non ce n‘è bisogno. Non ci sarà rinegoziazione.”

C‘è chi è convinto che l’Unione europea non abbia fatto sentire abbastanza la propria voce durante la campagna referendaria. È l’opinione del Commissario europeo all’economia digitale, il tedesco Günther Oettinger.

“È stato Cameron a ordinare alla Commissione di restare fuori dalla campagna”, commenta Oettinger, intervistato da euronews. “Ciò che ha fatto non è accettabile. La Scozia lascerà probabilmente il Regno Unito, quindi ciò che Cameron e la sua controparte Johnson hanno fatto danneggerà tutto il Paese per i prossimi due o forse cinque anni.”  euronews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -