Venezia, neonato trovato vivo in un cassonetto

 

Neonato ritrovato vivo in un cassonetto a Santa Maria di Sala nel veneziano. Il piccolo era in una busta di plastica con il cordone ombelicale ancora attaccato.

Sarebbe stata una donna a sentire il pianto del piccolo e a chiamare i soccorsi. Trasportato all’ospedale di Dolo starebbe in buone condizioni.

Le Asl devono adottare e valorizzare le Culle per la Vita

“Gettare un neonato nel cassonetto è una sconfitta per l’umanità” sottolinea Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la Vita Italiano. “Alla gioia per la notizia che il neonato di Venezia è vivo segue lo sgomento per una mamma che ha abbandonato la propria creatura come fosse un rifiuto. Quanto accaduto ci richiama all’urgenza di offrire ad ogni gestante in difficoltà concrete alternative all’aborto e all’abbandono e, insieme, quella di promuovere una campagna per diffondere la conoscenza della possibilità di partorire in anonimato nel nostro Paese”. adnkronos

Neonati abbandonati a causa della povertà: nell’Ue in crisi torna la ‘ruota dei trovatelli’

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -