Torino, Appendino: “Porterò al tavolo le ragioni dei No Tav”

 

“Un sindaco non può bloccare la Torino-Lione, ma porterò al tavolo le ragioni del no”. Così Chiara Appendino, nel corso della sua prima conferenza stampa da sindaco di Torino, a proposito della Tav. “Dialogherò con tutti, anche con quelli che pensano che sia giusto farla – ha detto – valuterò le ragioni loro, e se non c’è dialogo valuterò anche di lasciare il tavolo”, ha concluso sottolineando che “questo voto ha dimostrato che si è riaperto un dibattito in città”.

“Stiamo aspettando i tempi tecnici per la nomina, ma già da questa mattina siamo al lavoro – ha sottolineato – perché non vogliamo perdere neanche un minuto di questo fantastico sogno che ieri è diventato realtà”. Appendino ha fatto sapere che ai primi nove assessori già annunciati durante la conferenza stampa, seguiranno nei prossimi giorni i nomi dei restanti tre, a cultura, trasporti e sicurezza.

Appendino ha poi ribadito che sindaco e assessori dedicheranno un giorno alla settimana all’incontro con i cittadini mentre una volta al mese la giunta si riunirà in diretta su Facebook “perché vogliamo un rapporto sempre più diretto tra chi amministra e chi è amministrato”.

“Quello di ieri – ha sottolineato – non è stato un voto di protesta ma un voto di persone che non si sono sentite parte di questa città”. “La capacità di ascolto è fondamentale per un sindaco. L’errore è stata l’incapacità di ascolto”, ha aggiunto.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -