Nuovo appello di Bergoglio per i profughi, “sono persone come noi”

 

CdV – Nuovo appello di Papa Francesco per l’accoglienza dei sedicenti profughi, all’80% giovani maschi islamici che abbandonano in patria donne, vecchi e bambini e vengono in Europa in cerca di comodità.

“I rifugiati sono persone come tutti, ma alle quali la guerra ha tolto casa, lavoro, parenti, amici”, ha osservato il Pontefice dopo l’Angelus, quando ha ricordato che lunedì si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato promossa dall’Onu”.

“Il tema di quest’anno – ha detto il Papa – è ‘con i rifugiati. Noi stiamo dalla parte di chi e’ costretto a fuggire’”. “Le loro storie e i loro volti ci chiamano a rinnovare l’impegno per costruire la pace nella giustizia”, ha aggiunto il Papa, “per questo vogliamo stare con loro: incontrarli, accoglierli, ascoltarli, per diventare insieme artigiani di pace secondo la volontà di Dio”.

Non una parola contro i guerrafondai che costringono queste persone ad abbandonare le loro case e fuggire.

ramadan



   

 

 

2 Commenti per “Nuovo appello di Bergoglio per i profughi, “sono persone come noi””

  1. IL 99,99%dei clandestini che vengono portati in Italia dalle rive nordafricane è AFRICANO,NON SCAPPA DA NESSUNA GUERRA,E’MASCHIO,ETA’MEDIA 25 ANNI!

  2. Bergoglio “fa un po’ lo scemo” ma non lo è infatti: “è sporco ed ha mancato verso la morale” Bergoglio sa benissimo che solo un’esigua minoranza degl’immigrati sono veri profughi, ma racconta mezze verità, facendo credere che tutti lo siano e questo per guadagnarci, Bergoglio è il mercante nel tempio e la sua parola non è chiara è ambiguo.
    P.S. le frasi virgolettate sono di Bergoglio mentre si riferiva a Gesù Cristo.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -