30enne sequestrata e violentata in un casolare da 3 nordafricani

 

Arezzo, 18 giugnol 2016 – Sequestrata, segregata e violentata da tre opersone in un casolare della Valdichiana. Un’altra donna vittima di una violenza cieca e selvaggia.

Come scrive la Nazione, stavolta nel mirino è finita una trentenne, ricoverata al San Donato e passata attraverso la procedura del codice rosa. Ore, forse un’intera notte di inferno, della quale i medici avrebbero trovato conferme dalla visita alla quale la ragazza è stata sottoposta.

Ragazza che sarebbe stata attirata in trappola da tre giovani nordafricani, che probabilmente ha accettato di seguire senza immaginare a cosa andasse incontro. Prima rinchiusa nel casolare e poi violentata a turno.

Il caso è finito immediatamente sotto la lente della squadra mobile della polizia, una cui sezione è specializzata proprio su qesto tipo di violenze. Del racconto della trentenne, ovviamente, è stata informata anche la Procura, dove è allestito un pool che si occupa dei reati sessuali.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -