81 profughi arrivano in aereo a Fiumicino “non è più un esperimento”

 

profughi_Fiumicino

Altri 81 profughi, a grande maggioranza siriani, sono arrivati in aereo da Beirut a Fiumicino grazie al progetto dei ‘corridoi umanitari‘. I nuovi arrivati si aggiungono ai 200 già giunti in Italia dal febbraio scorso grazie ad un accordo tra il ministero degli Esteri, la Comunità di Sant’Egidio, la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (Fcei) e Tavola Valdese.

Ormai, sottolineano gli organizzatori, non è più un esperimento, ma una realtà concreta che consente a persone in fuga dalla guerra e in condizioni di vulnerabilità (vittime di persecuzioni, famiglie con bambini, donne sole, anziani, malati, persone con disabilità) di arrivare, in tutta sicurezza e legalmente, in Italia senza rischiare la propria vita nel Mediterraneo.

“Qui niente va bene. In Siria stavamo meglio”, profughi vogliono tornare a casa

Il progetto prevede l’arrivo di un migliaio di persone in due anni, non solo dal Libano, ma anche dal Marocco e dall’Etiopia. Si tratta di un modello replicabile di accoglienza e integrazione, tanto che ormai si sta studiano la sua realizzazione anche in altri Paesi europei. con fonte ANSAMED

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

3 Commenti per “81 profughi arrivano in aereo a Fiumicino “non è più un esperimento””

  1. La fantasia massonica dei buonisti immigrazionisti, non finisce mai di sorprendere. Ma probabilmente tale creatività “puzza” di danaro e non di ciclamino esoterico o di incenso liturgico!

  2. Profughi in aereo.??? hahahahahahaha.: – Mancano solo i Profughi Alieni.!!! … … Illusione . Questi ci sono già “travestiti” sotto svariate spoglie.”!!!I

  3. Se arrivano in aereo non sono più migranti ma turisti. A questo punto visto che possiamo controllarli perché non possono scappare, se provengono da Paesi in guerra sono profughi e li dobbiamo accogliere, se invece sono “turisti” giovanottoni di 18/28 anni li dobbiamo far salire sul primo aereo in partenza per il loro Paese d’origine.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -