GB: parlamentare laburista ferita a coltellate e colpi di arma da fuoco

 

jo_cox_combo

La parlamentare laburista Jo Cox è stata ferita a coltellate e colpi di arma da fuoco a Birstall, nel West Yorkshire. Un testimone ha raccontato che la 41enne, deputata per la circoscrizione elettorale di Batley e Spen alle elezioni del 2015, è stata lasciata a terra in una pozza di sangue vicino alla biblioteca cittadina, dove teneva interventi di consulenza. La donna è ora in condizioni “critiche”, come riporta la Bbc citando fonti mediche

Secondo un testimone citato dal Telegraph, la Cox sarebbe rimasta colpita dopo essersi intromessa in una lite tra due uomini. Uno dei due avrebbe estratto una pistola dalla quale sarebbero partiti due colpi.

Europeista convinta, la parlamentare è una dirigente del gruppo anti-Assad “Amici della Siria”. In passato ha lavorato per Oxfam e Save the Children.

I due schieramenti opposti nel referendum del prossimi 23 giugno sulla permanenza della Gran Bretagna nella Ue hanno annunciato la sospensione per la giornata di oggi delle rispettive campagne.

Per il ferimento è stato arresto un uomo di 52 anni. La sospensione è stata annunciata su Twitter dal movimento Stronger in Europe, mentre ad annunciare lo stop alle attività elettorali di oggi per il campo del “Leave” è stato l’ex sindaco di Londra Boris Johnson, sempre su Twitter.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -