Gli Usa vogliono maggiore contributo Nato per la fantomatica “campagna anti-Isis”

 

15 giu. (askanews) – Il segretario alla Difesa Usa Ashton Carter ha invitato oggi gli alleati Nato a fare di più per aiutare la coalizione a guida americana contro lo Stato islamico (Isis) a finire il lavoro in Iraq e Siria, distruggendo le forze jihadiste.

I ministri della difesa Nato hanno già concordato di estendere l’addestramento delle truppe irachene e hanno deciso di prendere in considerazione il dispiegamento di ricognitori AWACS.”Vorrei vedere la Nato fare di più”, ha detto Carter ai giornalisti dopo che i ministri si sono incontrati presso il quartier generale della Nato a Bruxelles.La gran parte dei 28 paesi Nato contribuisce individualmente alla coalizione, ma l’alleanza non ha un ruolo diretto nella campagna. (Fonte Afp)

“ISIS è l’esercito segreto degli Stati Uniti”

I RISULTATI DELLA FAMIGERATA CAMPAGNA ANTI-ISIS A GUIDA USA

Siria: i raid Usa rafforzano Isis, conquistati 7 villaggi nel nord

Raid USA rafforzano Isis: attaccata raffineria di Baiji in Iraq

Senza i raid USA Isis non avrebbe potuto guadagnare territorio

Grazie ai raid USA: Jihadisti con lanciamissili sono a 12 km dall’aeroporto di Baghdad

I raid USA rafforzano Isis: conquistata Al Qaryatain

Grazie ai raid USA: ISIS avanza in Iraq, conquistato anche il governatorato di Anbar

Raid Usa, ISIS in Iraq conquista due città in due giorni

Con i raid USA Isis avanza, è a soli 2 km da Kobane. Si temono stragi e massacri

Grazie ai raid USA, Isis avanza di 5 km verso la Turchia

Raid Usa, lo Stato Islamico avanza anche in Iraq: conquistata la citta’ di Heet

Siria, ministro degli Esteri: i raid Usa non hanno indebolito Isis (infatti non hanno mai avuto questo scopo)

Siria: raid USA colpiscono abitazioni civili, 8 morti

Assad: i raid USA contro Isis non sono né seri né efficaci

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -