23enne muore per meningite fulminante, allarme nel Palermitano

 

Nelle prossime ore sarà eseguita l’autopsia ma l’unità di Microbiologia del Policlinico di Palermo ha già confermato la diagnosi: Gloria Allotta, 23 anni di Belmonte Mezzagno (Palermo), è morta per una meningite batterica di tipo C. Si tratta di una forma fulminante in grado di provocare il decesso nell’arco di 36-48 ore.

Giulia era arrivata al Civico con febbre molto alta e dolori in tutto il corpo, i medici ne hanno così disposto il trasferimento al centro Malattie infettive del Policlinico, dove il suo cuore ha smesso di battere lunedì sera. Nonostante le terapie, infatti, le sue condizioni sono apparse da subito gravissime. Nelle prossime ore i medici del Policlinico eseguiranno l’autospia sul corpo della ragazza.

Intanto familiari e amici hanno ricostruito le ultime ore di vita della 23enne per capire con chi è entrata in contatto e avviare la profilassi, necessaria a evitare il contagio. In città, però, è già allarme. Su Facebook i locali in cui lo scorso week end la ragazza è stata hanno postato un messaggio. “Siamo stati contattati dall’Asp (azienda sanitaria provinciale) che ci ha informato che c’è stato a Palermo un caso di meningite di una ragazza che sabato sera è possibile sia stata anche nel nostro locale – si legge -.

Essendo la meningite contagiosa e trasmissibile per vie aerobiche, chiunque accusi sintomi improvvisi di mal di testa, febbre e sintomi influenzali sospetti è pregato di contattare immediatamente il proprio medico curante o l’Asp”.

Adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -