Luxuria: “Il killer di Orlando era un omosessuale represso”

 

vladimir-luxuria

Dopo l’allarme per l’attentato di Orlando gli uomini della sicurezza che presidiano il Gay Village nel quartiere Eur a Roma sono passati da 45 a 60 unità. “Non siamo mai stati così tanti – spiega uno dei due addetti alla sicurezza che presidiano il Villaggio h24 anche quando è chiuso al pubblico e che diventano tre durante la notte.

Gli spettacoli al Gay Village sono iniziati da due settimane e da allora perquisiamo chi entra, soprattutto per evitare che le persone portino bottiglie di vetro che in caso di rissa possono diventare vere e proprie armi”.

“Sebbene la legge lo vieti, saranno fatte anche perquisizioni”, ha detto Vladimir Luxuria, ex parlamentare e tra i promotori della manifestazione. Secondo Luxuria, che ha auspicato che ora tutti scrivano ‘io sono gay’, l’attentatore della strage è un “omosessuale represso”.

Luxuria ha detto la sua sulla strage di Orlando: “Credo che lui fosse un omofobo violento in quanto omosessuale represso. Anche questa cosa che lui picchiava la moglie solo perché non aveva fatto il bucato, mi dà l’idea che odiava le donne perché era un gay represso. Il fatto di aver reagito al bacio tra due uomini in maniera così violenta era perché voleva ammazzare quel gay nascosto dentro di lui”.

“Tra le altre cose – ha aggiunto – voglio ricordare che i fondamentalisti dell’Isis ce l’hanno con i gay, li mettono sugli edifici più alti e li buttano dall’ultimo piano, poi però arruolano nei loro eserciti dei ragazzini di dodici anni che violentano. Sono dei pedofili in realtà”.

Infine, un auspicio: “Quando c’è stato l’attentato a New York erano tutti americani. Spero che tutti quelli che in passato hanno scritto Je suis Charlie, o Je suis Francois, oggi scrivano ‘Io sono Gay’, per lanciare un messaggio chiaro a tutti gli omofobi del mondo”. ANSA

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

2 Commenti per “Luxuria: “Il killer di Orlando era un omosessuale represso””

  1. Fossi in voi annullerei questo articolo, non fa altro che fomentare odio tra gay ed etero. Luxuria non fa testo e non so chi ha informato la signora che il killer era un gay represso. Smettiamola con queste notizie tendenziose…Seminano odio.

    • Non annulliamo niente. L’articolo semina odio soltanto fra chi è sempre lì pronto a recepire odio.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -