Inchiesta sull’accoglienza: Non sei clandestino? Sei anziano? Allora mangia gli avanzi

 

Come sopravvivono gli anziani nell’era dell’accoglienza ?

Servzio di Claudio Bernieri

Un esempio tra tutti. Per mantenere i clandestini e pagare 7 cooperative d’oro che forniscono ai finti profughi vitto e alloggio, il comune di Milano ha tolto i sussidi ai pensionati .

Andiamo in un mercato qualsiasi, quello di viale Papiniano sempre più spesso anziani e disabili ridotti in miseria frugano tra la verdura marcia.
Il comune di sinistra ( la famigerata giunta Pisapia,che ora punta su Beppe Sala) è arrivato a nutrire ed alloggiare circa 90 mila ( cosi detti ) profughi nei suoi cinque anni di vita: tra i 77.000 arrivati l’anno scorso, quasi tutti erano pseudo siriani: solo 270 erano veri profughi , gli altri erano clandestini.
I 77.000 clandestini arrivati quest’anno a Milano ora hanno a disposizione, tramite 7 cooperative d’oro specializzate nel business dell’accoglienza: pc, wi fi, skype, internet, una sala medica, una nursey,mense e punti ristoro; chi paga? Il business è però a carico dei milanesi…tasse che sono aumentate del 130 per cento,
Ma sono soprattutto gli anziani, ai quali il comune di sinistra ha tolto sussidi e pasti caldi, che pagano gli alloggi e i pasti dei clandestini…Sono le prime vittime di questo business.

Cristo non si ferma più a Milano .. Anziani nei mercati : eccoli costretti a spigolare frutta e verdura marcia per poter sopravvivere.
Molti storici chiamano tutto questo “la grande sostituzione”: far venire in Italia 60 milioni di africani e costringere gli italiani ridotti in povertà ad emigrare altrove…sostituire una popolazione con un’altra..più malleabile, più arrendevole

Gli anziani dei mercati ci raccontano cosi i vari sistemi per sopravvivere.. ecco un manualetto di sopravvivenza. Ridotti in povertà i pensionati non solo milanesi, ma in tutta Italia devono ricorrere alle organizzazioni caritatevoli… mentre le risorse disponibili delle istituzioni sono devolute agli immigrati .
Il merito di tutto questo? Va al Pd , alla sinistra, ai centri sociali, alla Boldrini, ai gesuiti che comandano in Vaticano… è la cultura buonista…
I clandestini intanto soggiornano negli alberghi..

I pensionati di Milano ci spiegano tutti i trucchi per sopravvivere, nell’era dell’accoglienza…
Anche i servizi per gli anziani malati intanto sono sempre più scadenti.. andiamo a vedere cosa succede a casa di un anziano con moglie in dialisi…
Ecco Armando, tassista in pensione… ci guida un consigliere di quartiere…
I pasti per i milanesi indigenti da anni sono forniti a domicilio da ditte specializzate: ora i pasti sono forniti con bassissima qualità alimentare, mentre per i clandestini i piatti sono sempre freschi, ben cotti e assortiti.
Le scene sono sempre più tristi e avvilenti ai mercati
Assistiamo a un episodio penoso: una multinazionale alimentare, che produce brodo in scatola ha deciso di regalare la minestra pronta agli anziani, per beneficenza, visto che il comune di Milano regala i pasti solo ai clandestini. Scoppia il finimondo….la ressa degli anziani in difficoltà preme per ottenere una scatola di brodo…
Ecco una ennesima prova della grande sostituzione… forse è una teoria che spiega molte cosa…Gli anziani saranno i primi a dover scappare dall’Italia …

Abbiamo infine incontrata Anna, vedova con due figli che non trovano lavoro…Il marito , malato , era oberato dalle tasse… gestiva una bancarella di frutta e verdura… Nei mercati gli extracomunitari sono agevolati e non pagano le tasse per i primi due anni…mentre gli ambulanti italiani sono perseguitati dal fisco….e cosi, Anna ha dovuto lasciare la sua bancarella a due pakistani per pagare le cure mediche al marito.…. Morto il marito, Anna ogni sabato cerca frutta e verdura che non sia proprio andata male per sfamare la sua famiglia, nel mercato dove una volta era padrona di una bancarella…

Addio, Anna, chissà se oggi troverai un cavolo o dell’insalata mangiabile, per te e per i due figli… sei anche ti vittima dell’accoglienza, che alloggia finti profughi nei gradi alberghi e si dimentica dei poveri perché colpevoli di essere italiani….
La grande sostituzione presto ti costringerà ad emigrare, magari in sudamerica…nelle baraccopoli per italiani…



   

 

 

4 Commenti per “Inchiesta sull’accoglienza: Non sei clandestino? Sei anziano? Allora mangia gli avanzi”

  1. Che vergogna questo governo.

  2. Condivido con Luciana, aggiungerei che nonostante ciò che sta accadendo i Politici del PD pur sapendo che la maggior parte sono clandestini, fanno la gara nel continuare a far entrare i clandestini invece le altre Nazioni dell’UE fanno a gara per non fare entrare più nessuno, purtroppo ce gente con i paraocchi che continuano a votare il PD e i Politici incompetenti, spero che il Popolo Italiano si dia una svegliata perchè siamo già sol precipizio.

  3. Maledetti.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -