Siria: gli USA bombardano per errore i ribelli da loro equipaggiati

 

WASHINGTON, 11 GIU – Un’unità di ribelli siriani addestrati ed equipaggiati dagli Usa in funzione anti Isis è stata bombardata per sbaglio a fine maggio dal “fuoco amico” americano. Il Pentagono non ha rivelato l’incidente finchè non è stato sollecitato dal Wsj, come scrive oggi lo stesso quotidiano, secondo cui si tratta del primo episodio di “fuoco amico”, riguardante le forze americane in Siria, riconosciuto dal comando centrale Usa.

L’unico altro incidente analogo nella lotta all’Isis successe in Iraq e fu reso noto dai vertici militari statunitensi nel dicembre 2015. Nel caso in questione, il Pentagono aveva detto di aver condotto una serie di attacchi aerei sulla città siriana di Ma’ra il 27 e il 28 maggio con un bilancio presunto di quattro militanti uccisi. Ma la Brigata Mutasim, sostenuta dagli Usa, aveva poi rivelato di essere stata colpita in uno degli attacchi, con un bilancio di dieci vittime. Ora il comando militare centrale Usa ha avviato una indagine. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -