Migranti, Onlus gonfia le spese e riduce i servizi: 21 rinviati a giudizio

 

GORIZIA, 11 GIU – Hanno gonfiato le spese e ridotto i servizi ai migranti, si sono impossessati di 88 mila euro inviati dall’estero agli stessi ospiti della struttura ed hanno commesso violazioni fiscali. Sono i motivi per cui il Gip del Tribunale, in seguito a indagini svolte dalla Guardia di Finanza ha rinviato a giudizio 21 persone a vario titolo operanti nell’ ambito di una nota onlus che gestiva un centro di accoglienza immigrati per il quale il ministero dell’Interno (tramite la Prefettura) sosteneva oneri economici per l’accoglienza e il mantenimento dei cittadini extracomunitari ospitati.

I reati contestati, che riguardano anche tre persone giuridiche, sono associazione per delinquere, reati fiscali, peculato, frode in pubbliche forniture, falso e favoreggiamento. La onlus, che opera in più regioni italiane, dal 2015 non gestisce più il Centro di accoglienza dopo la “risoluzione” avvenuta con la Prefettura di Gorizia. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -