Gay Pride Roma: “noi miglioriamo un mondo sovrappopolato”

 

Gay_pride_Roma

E’ il giorno del Roma Pride 2016. I 15 carri allegorici sono partiti da piazza della Repubblica per la storica sfilata capitolina a suon di musica e bandiere arcobaleno (FOTO). “Siamo 700.000 al Roma Pride”, annunciano, tra l’entusiasmo dei partecipanti, gli organizzatori quando la testa del corteo è nei pressi di via Labicana. La parata è organizzata da circa una ventina di associazioni e realtà lgbtqi per rivendicare i diritti di tutte e tutti coloro che da anni lottano per il riconoscimento delle proprie differenze.

Tra le migliaia di persone che sfilano sotto lo slogan principale: ‘Chi non si accontenta lotta’ spuntano cartelli con su scritto: ‘Papa promette ma fa il contrario’, ‘la mia libertà protegge la tua’ ‘l’amore tra uguali non è così diverso’, ‘con amore noi miglioriamo un mondo sovrappopolato’. (MALTHUS?)

Sebastiano Secci, portavoce del coordinamento Roma Pride, dice. “Saremo in 500.000 oggi a Roma e la invaderemo con i nostri colori per chiedere ancora una volta con forza ciò che abbiamo sempre chiesto: matrimonio egualitario, riconoscimento dei figli alla nascita, adozioni“. ADNKRONOS



   

 

 

1 Commento per “Gay Pride Roma: “noi miglioriamo un mondo sovrappopolato””

  1. E allora perchè vogliono i”figli”?Se il mondo è sovrappopolato non dovrebbero volerne…

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -