Ragazze bruciate vive, Sel: Isis è dentro di noi e non è musulmano

 

Il partito che, fra altri geni, ci ha regalato una sciagura umanitaria come il presidente Boldrini, non smette di stupire. Questo è il post pubblicato da SEL su facebook a proposito delle 19 ragazze bruciate vive dall’Isis perché si sono rifiutate di diventare schiave sessuali dei jihadisti.

Naturalmente si cerca di giustificare il gesto dello Stato ISLAMICO paragonandolo al cristianesimo di 1000 anni fa o ad un pazzo isolato che da’ fuoco alla fidanzata per problemi mentali e non certo per furore religioso.

A parte le disgustose generalizzazioni, ma… si rendono conto della gravità di tali affermazioni?

19 ragazze curde bruciate vive in pubblica piazza in Iraq.
Perché si erano rifiutate di diventare schiave sessuali dei miliziani Isis. Che orrore. Che tragedia. Che mondo.

E noi ci sentiamo immuni dopo aver bruciato le “streghe” per secoli e violentando e uccidendo ancora tante e troppe donne. Che dicono no. Sono donne che dicono NO. E noi le lasciamo sole.
Siano curde o italiane poco importa. Abbiamo l’Isis dentro di noi e non è musulmano. È come Vincenzo Paduano.

Maria Pia Pizzolante

sel-isis



   

 

 

2 Commenti per “Ragazze bruciate vive, Sel: Isis è dentro di noi e non è musulmano”

  1. Minorati ideologici.

  2. Boldrini?
    ‘Mbè, una bella “pernacchia” SEL la merita anche lei, ma molto sonora, e prepotentemente Beethoveniana!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -