Draghi: i Paesi europei lavorino all’integrazione dei lavoratori immigrati

 

Dalla crisi dei migranti possono arrivare opportunità, è importante che i Paesi europei lavorino all’integrazione dei lavoratori immigrati, perché possono attutire l’effetto del calo demografico: ma allo stesso tempo è necessario fare politiche che prevedano un aumento a lungo termine della produttività, sostiene Draghi.

“Neanche l’aumento previsto del numero di migranti riuscirà a compensare pienamente il naturale declino della popolazione europea – ha avvertito – Le politiche pubbliche possono certamente aiutare a mitigare questo con l’integrazione dei migranti. Ma siccome la politica non può fare molto per cambiare i trend a lungo termine, una crescita a lungo termine richiede il completamento di un aumento della produttivita’”. agi



   

 

 

1 Commento per “Draghi: i Paesi europei lavorino all’integrazione dei lavoratori immigrati”

  1. draghi si faccia invece i beati affaracci suoi, piuttosto, che è meglio !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -