A Potenza urgono farmaci per la tubercolosi o si rischia un’epidemia

 

A seguito del post appena pubblicato dall’Ospedale San Carlo di Potenza che ha dichiarato:

Allarme per la richiesta di farmaci anti tubercolosi a Chianchetta ma in ospedale nessun caso di ricovero per ‪tubercolosi

PotenzaNew.net scrive: abbiamo sentito il dottor Carlo Trerotola, titolare dell’omonima farmacia sita in rione Chianchetta a Potenza.

Il dottor Trerotola ha lanciato l’allarme a seguito della richiesta di questi farmaci specifici richiesti dai numerosi cittadini che, muniti di ricetta medica, si sono recati presso la sua farmacia per acquistarli, ma le scorte sono attualmente finite.

Chiaro il messaggio lanciato dal Dott. Carlo:

Ho sollevato questo problema affinché si attivino le istituzioni, e se necessario anche la farmacia militare di Firenze affinché le farmacie vengano rifornite da questo farmaco che ormai non si trova più. La richiesta del farmaco per la tubercolosi negli ultimi tempi è cresciuta in maniera vertiginosa e le cento scatole che avevo le ho tutte vendute.

La gente reclama perché ha bisogno di curarsi. Se i medici lo hanno prescritto è perché c’è necessità.

All’Ospedale per ora non ci sono ricoveri ma se le persone non si curano in tempo rischiano di contagiarne altre fino a provocare una vera e propria epidemia”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -